Pensando all’Ordinazione

Vuoi diventare monaco o monaca della Tradizione Tibetana Ghelug?

DSC05367
Sangha_Collina_13-06-14_09

Il monastero offrirà a coloro che pensano di prendere l’ordinazione la possibilità di entrare in contatto con la comunità, e di vivere per un certo periodo al suo interno come aspiranti monaci e monache. Nella nostra tradizione diventare parte del Sangha monastico è una scelta fatta per il resto della propria vita. E’ quindi importante essere ben preparati a questo passo fondamentale.  Nelle pagine seguenti troverete consigli su come prepararsi per l’ordinazione, racconti ispiranti, la motivazione che si dovrebbe idealmente avere, i vantaggi che ne derivano e i testi da leggere a proposito.

imisanga

IMI – L’Istituto Internazionale Mahayana (International Mahayana Institute)

IMI ha sviluppato ampie risorse riguardo all’ordinazione.

L’IMI è una comunità di monache e di monaci buddhisti ed è parte della Fondazione per la Preservazione della Tradizione Mahayana (FPMT). Lama Yeshe, il fondatore dell’FPMT, creò l’IMI nel 1973. Lama Zopa Rinpoce ne è attualmente il direttore spirituale.
Lama Zopa Rinpoce pone molta enfasi sulla relazione maestro-discepolo quando viene esaminata qualsiasi richiesta per prendere l’ordinazione. Tale relazione è importante non solo nel determinare l’idoneità del candidato al momento della richiesta, ma anche nel valutare la capacità dell’aspirante monaca/o di integrarsi nella comunità monastica dopo aver preso i voti.
La decisione di prendere l’ordinazione è una responsabilità personale; il maestro ha il compito di esaminare la richiesta dell’aspirante e di verificarne l’idoneità e la motivazione.

Requisiti che lo studente deve possedere per richiedere l’ordinazione:

  • Avere una buona conoscenza del Lamrim (Stadi sul Sentiero per l’Illuminazione).
  • Avere una stabile e consolidata relazione con un maestro spirituale.
  • Avere coltivato una comprensione della rinuncia.
  • Avere sviluppato il desiderio di dedicare la propria vita al servizio e alla pratica come parte di una comunità monastica.
  • Aver preso rifugio buddista da almeno tre anni.
  • Aver vissuto con i voti laici per almeno un anno.
  • Non essere un praticante di Sciugden.
  • Avere almeno 20 anni di età.
  • Avere idealmente il permesso dalla famiglia.
  • Essere libero da rapporti impegnativi; se coniugato, il candidato dovrà avere il permesso dal partner per l’ordinazione e dovrà vivere separatamente.
  • Essere privo di obblighi finanziari vincolanti.
  • Concludere la situazione lavorativa ordinaria prima di prendere i voti; è permesso lavorare in un centro di Dharma.
  • Avere mantenuto l’ordinazione da ghetsul per almeno tre anni, prima di richiedere l’ordinazione da ghelong.

Prima di richiedere l’ordinazione, lo studente è invitato a condividere la sua aspirazione con un anziano Sangha, membro dell’IMI, o con il coordinatore del programma spirituale (SPC) del proprio centro FPMT, che può facilitare il processo e fornire una guida.